Ritruvate Pirru è Ricuccata, libri musicali cù i so dischetti, per i zitelli (è i grandi dinù) !

Scrittu da : Marianne Laliman

Hà da esse publicatu u quintu tomu di Pirru è Ricuccata, l’Ochju di a luna.
S’aspetta di dicembre, appuntu pè Natale. Bona nutizia pè tutti quelli à chì li piace à rigalà libri à i zitelli. È libri cum’è quessi sò rigali belli è preziosi. Di quelli chì cunghjucanu in veru u piacè è
l’utilità, u core è a ragiò. Bella sigura, e storie sò propiu adatte pè i zitelli. L’aspettu ludicu ci hè, e peripezie danu u ritimu, ci sò persunagi simbolichi, pusitivi è negativi, u surrisu è a risa ùn mancanu mai è ci hè ancu un suppulu di spiritu pueticu. E fiure sò originale è piacevule, i libri sò
accumpagnati da un CD è ci hè ancu un’appiecazione dispunibule. Ùn manca nunda pè seduce è incantà u publicu zitellescu oghjincu.

Ma l’odissea di l’orsu è a topa in cerca di u so Graal, u Cornu sacru, serà forse quella di i so criatori è diventa quella di u lettore chì, un libru dopu à l’altru, si face scuperta è splurazione di a natura è di i lochi, di a dimenzione culturale è ancu di e varietà linguistiche. U scopu pedagogicu hè palesu : si sente un travagliu di ricerca è di riflessione pè a cuncezzione di e storie è ogni avventura hè arricchita cù pagine di prisentazione è di spiegazione nant’à l’animali, i lochi è a so storia. È tuttu què senza fà nè troppu seriu nè pisivu u racontu. Serà què a più bella prova di riescita di sta seria di storie, ciò chì permette di ricunnosce una creazione di qualità pè i zitelli : pruponeli libretti chì divertinu, fenduli imaginà, risente è amparà attempu.

Da leghje ancu : Les statuts très particuliers de Paul Turchi-Duriani

Mudernità è cultura

È ogni tantu ci truvemu rifarenze chì parlanu à i lettori menu giovani, cum’è un cennu d’ochju à i (bravi!) parenti chì facenu a lettura à ifiglioli.
Bellu esempiu di ciò ch’ella pò fà a creatività di una squadra sana pè assucià mudernità è cultura, pè risponde à a larga gamma di i bisogni di a zitellina, da u bisognu d’amparà à quellu di sunnià.


Vecu avà, à a fine di stu bigliettu, ch’ùn aghju dettu nunda, o guasi, nant’à a lingua!
Pirru è Ricuccata sò libri scritti in corsu. A sapemu ch’elli sò scritti in corsu, è ghjè impurtante
ch’elle ci sianu e publicazione in corsu pè i zitelli, ci rallegra ogni volta chè no ne truvemu una, iè.
Ebbè, ùn ci pensava mancu più à quessu l’aspettu. Belli libri pè i zitelli scritti in lingua corsa chì si
leghjenu cum’è belli libri scritti in un altra lingua, senza pensacci ma piglienduci listessu piacè, ùn hè riescita, ancu què?

Vous pouvez également aimer :

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée.